Laboratorio Alte Valli - Cuore innovativo

Il Contesto

Cuore Innovativo, progetto specifico del Piano Territoriale (PITer) Cuore Delle Alpi, strumento operativo finanziato dalla programmazione strategica Interreg-Alcotra 2014-2020, intende creare le condizioni affinché il territorio delle Alte Valli (un territorio di cooperazione transfrontaliera che unisce le valli alpine vicine del Pays de Maurienne, Briançonnais, Guillestrois Queyras, Pays des Ecrins in Francia e Valle di Susa, Val Sangone e del Pinerolese in Italia) offra opportunità di innovazione al settore trainante del turismo mettendo in relazione ricettività, accoglienza, artigianato e servizi. ll progetto mira a studiare e incentivare le condizioni necessarie per fare in modo che l’area delle Alte Valli divenga una destinazione intelligente attraverso innovazioni concrete e uno sviluppo economico coordinato intorno al suo essere destinazione turistica di rilievo.

Gli Obiettivi 

   

  1. Creazione di una "rete" franco-italiana di attori economici che faciliterà lo scambio di esperienze e la cooperazione transfrontaliera
  2. Facilitare le collaborazioni interaziendali e / o tra aziende e laboratori
  3. Sviluppare servizi transfrontalieri
  4. Promozione del turismo sostenibile
  5. Creazione di nuovi servizi per le imprese e valorizzazione di quelli già esistenti
  6. Far diventare l’area delle Alte Valli una destinazione intelligente

       

Il nuovo Laboratorio Alte Valli

Il nuovo Laboratorio Alte Valli si basa sull’ampliamento (in termini territoriali, di aziende, prodotti, servizi, eventi, racconti, punti di interesse) del progetto Laboratorio Valsusa (2014). Successivamente al primo “allargamento” verso le Valli del Pinerolese è previsto quello verso le aree francesi della Maurienne e di Briançon. Continuando a caratterizzarsi come progetto di marketing voluto e sostenuto da CNA per promuovere imprese artigiane, luoghi e prodotti enogastronomici di qualità in un territorio più ampio, Laboratorio Alte Valli contribuisce al raggiungimento degli obiettivi del progetto cuore innovativo che prevedono la caratterizzazione dell’intera area transfrontaliera individuata come una destinazione turistica intelligente, sostenibile e innovativa (comprendendo imprese e attori locali).

Il progetto è aperto alle aziende della Valle di Susa, della Val Sangone e delle Valli Pinerolesi, in possesso degli opportuni requisiti:

  1. Tipologia di impresa: artigiani, agricoltori, imprese turistiche, servizi alla persona, ristorazione
  2. Territorialità: le imprese devono avere uno stretto legame con il territorio e condividere l’obiettivo di valorizzare il sentimento di appartenenza alla comunità
  3. “Saper fare”: artigianalità e trasformazione di prodotti agricoli della cultura delle Alte Valli
  4. Avere una “storia da raccontare” dell’impresa o dei suoi prodotti o servizi
  5. Disponibilità a far parte di una rete informale

Ad ogni azienda che partecipa al progetto Laboratorio Alte Valli viene garantita la promozione della propria attività attraverso diversi strumenti di comunicazione digitale (presenza sul sito, animazione su pagine social) e la possibilità futura di inserire i propri prodotti su una piattaforma e-commerce B2C in fase di realizzazione.

I Partner

I partner del progetto Laboratorio Alte Valli sono: Città di Pinerolo, CNA-Torino, GAL Escartons e Valli Valdesi, Città Metropolitana di Torino, UnionCoop Torino s.c., Syndacat Pays de Maurienne, Communauté de Communes du Briançonnais, Communauté de Communes du Pays des Ecrins, Communauté de Communes Porte de Maurienne, Communauté des Communes Maurienne Galibier.

Il progetto Cuore Innovativo è finanziato da ALCOTRA (Alpi Latine Cooperazione TRAnsfrontaliera), uno dei programmi europei di cooperazione transfrontaliera. Il programma copre il territorio alpino tra la Francia e l'Italia e il periodo 2014-2020 è la sua quinta programmazione. Dal 1990, il programma ha finanziato quasi 600 progetti per circa 550 milioni di euro di sovvenzioni comunitarie. Obiettivo generale di ALCOTRA consiste nel migliorare la qualità di vita delle popolazioni e lo sviluppo sostenibile dei territori e dei sistemi economici e sociali transfrontalieri attraverso una cooperazione che coinvolge economia, ambiente e servizi ai cittadini.